Alla scoperta delle penne del canarino

Rendiamo pubblica la sezione relativa alla selezione, augurandoci che possa essere di aiuto a quanti si cimentano nell'allevamento del Canarino di Colore. Questa sezione potrà contenere laboratori di specializzazione per tutti i tipi di Canarino di Colore.

Re: Alla scoperta delle penne del canarino

Nuovo messaggiodi Andriano Giuseppe il 4 aprile 2016, 19:25

Si chiama Syn 3.0 e segna un significativo passo in avanti verso la creazione della vita artificiale. Il primo batterio sintetico con un Dna ridotto al minimo – solo 473 geni – contiene in sé tutte le istruzioni per la sopravvivenza. Ha visto la luce negli Stati Uniti grazie al lavoro del gruppo di Craig Venter, il pioniere che al sogno di ricreare la vita in laboratorio ha dedicato decenni di ricerca: nel 2010 aveva già stupito il mondo annunciando di aver sintetizzato e assemblato cellule in grado di autoreplicarsi.

Lo storico traguardo è descritto sulla rivista "Science". Dopo l'annuncio del 2010, Venter e Clyde Hutchinson si sono dedicati all'obiettivo finale, cui lavorano dalla metà degli anni '90: sintetizzare una cellula minima, con solo i geni necessari per sostenere la vita, nella sua versione più semplificata. Ed ecco oggi Syn 3.0, che ha 473 geni, proprio il "minimo" che gli scienziati cercavano. E che potrebbe ora aiutare a comprendere il ruolo di ogni gene essenziale nella vita della cellula.

Ancora una volta Venter e colleghi, dai laboratori californiani di La Jolla, si sono focalizzati sul Mycoplasma, batterio che possiede i più piccoli genomi noti fra tutte le cellule in grado di replicarsi in modo autonomo. Nel 2010 hanno sintetizzato il genoma del Mycoplasma mycoides. Ora hanno progettato degli ipotetici genomi minimi su 8 differenti segmenti, ciascuno dei quali poteva essere testato per classificare accuratamente i geni essenziali per la vita e quelli che non lo sono.

Si è arrivati così a Syn 3.0, il cui genoma è più piccolo di quello di qualsiasi cellula autonomamente in grado di replicarsi in natura nota fino a oggi. Il suo patrimonio essenziale assemblato in laboratorio è privo di tutti i geni che modificano il Dna, di quelli di restrizione e della maggior parte di quelli che codificano per le lipoproteine. Mantiene però quasi tutti i geni coinvolti nella lettura ed espressione delle informazioni genetiche nel genoma, nonché nella conservazione dell'informazione genetica tra generazioni.

Non tutto, però, è stato svelato: nella cellula sintetica creata dagli scienziati rimangono ancora da scoprire le funzioni biologiche di circa il 31% dei geni. E diversi potenziali omologhi di un certo numero di questi geni sono stati trovati in altri organismi, elemento che suggerisce che codifichino proteine universali con funzioni ancora da determinare.

Immagine
Avatar utente
Andriano Giuseppe
 
Messaggi: 3742
Iscritto il: 27 giugno 2011, 12:20

Re: Alla scoperta delle penne del canarino

Nuovo messaggiodi Andriano Giuseppe il 4 aprile 2016, 19:59

Avevo già parlato dello scienziato Craig Venter in questo Forum :

Premetto che la scienza non ha bisogno di DIO e Craig ha creato la vita artificiale . Ormai la scienza e le nuove tecnologie viaggiano a velocità insospettabili fino a qualche anno indietro nel tempo. Per l'homo sapiens sapiens,
che ha creato i suoi miti attraverso la non conoscenza e attraverso le sue stesse suggestioni, il nuovo mondo gli porterà certamente nuovi e importanti punti di riferimento .

Abbiamo necessità di conquistare nuovi spezzoni di libertà per continuare a vivere.

Straordinaria è la vita...........................andriano giuseppe
Avatar utente
Andriano Giuseppe
 
Messaggi: 3742
Iscritto il: 27 giugno 2011, 12:20

Re: Alla scoperta delle penne del canarino

Nuovo messaggiodi Andriano Giuseppe il 23 aprile 2016, 18:48

Nell'uomo, la sindrome Crigler Najjar è causata dalla mancanza parziale o totale di un enzima coinvolto in un processo di detossificazione . Il suo compito è di trasformare ,steroidi, farmaci, ormoni e metaboliti vari ,in prodotto idrosolubili facilmente eliminabili con il sudori,le feci e l'urina.

Non è mio intendimento trattare l'argomento malattia ,quanto rappresentare la complessità di un solo gene
e le ripercussioni che ne derivano in sede pratica,
L'Enzima è il Glucoronil Trasferasi che mappa sul Cromosoma 2q 37 e codifica per 13 isoforme il cui sofisticato sistema di Splicing alternativo ne permette la diversità molecolare.
Eccolo il Gene con cinque esoni, ma il primo esone si distingue in 13 promotori diversi che originano 13 enzimi
diversi che fanno piazza pulita delle più diversificate tossine.

Sono state individuate almeno 70 mutazioni dello stesso gene che distruggono totalmente o parzialmente la funzionalità dell'enzima.
L'enzima è composto da 533 amminoacidi ma le Cisteine 126 ,156,177,186,223,280,383,509 ,510,517, risultano fondamentali per l'attività enzimatica.

Straordinaria è la vita.................................andriano giuseppe
Immagine
Avatar utente
Andriano Giuseppe
 
Messaggi: 3742
Iscritto il: 27 giugno 2011, 12:20

Re: Alla scoperta delle penne del canarino

Nuovo messaggiodi Andriano Giuseppe il 24 aprile 2016, 10:01

Fig. 3 Tirosinasi: struttura genica e struttura proteica.
Struttura genica: 5 esoni e 4 introni.Struttura proteica (da sinistra a destra):un segnale peptidico amminoterminale (N), per il traffico intracellulare ed il processamento; una regione ricca di cisteina EGF-like (Cys-rich), per l’interazione proteina-proteina (?); due domini ricchi di istidina con una regione ricca di cisteina nel mezzo ( CuA, Cys-rich, CuB), per il legame dei due atomi di rame; un domino transmembrana (t) che attraversa la membrana melanosomale; una breve coda citoplasmatica carbossiterminale ( C), che si affaccia nel lume melanocitico.
Da Slominski, 2004.

Immagine
Avatar utente
Andriano Giuseppe
 
Messaggi: 3742
Iscritto il: 27 giugno 2011, 12:20

Re: Alla scoperta delle penne del canarino

Nuovo messaggiodi Andriano Giuseppe il 24 aprile 2016, 10:11

Estratto da : Albinismo News . Scienze, Cultura ,Società .

Genotipo
Il gene TYR è l’unico gene associato ad OCA1. Componente di una famiglia di tre geni omologhi, trovati in molti Vertebrati, uomo compreso (TYR, TYRP1 e TYRP2), è localizzato sul cromosoma 11q14-21 (l’omologo murino, il gene tyr, è localizzato sul cromosoma 7) e contiene 5 esoni che codificano una proteina di 529 aa, la tirosinasi, il principale enzima melanogenico (fig. 3).
Avatar utente
Andriano Giuseppe
 
Messaggi: 3742
Iscritto il: 27 giugno 2011, 12:20

Re: Alla scoperta delle penne del canarino

Nuovo messaggiodi Andriano Giuseppe il 24 aprile 2016, 10:45

Il Gene Tirosinasi,collocato nell'uomo sul cromosoma 11q 14-21 è composto da 529 amminoacidi e da 5 Esoni
e assomiglia strutturalmente e come grandezza al "Glucoronil Trasferasi "

Anche questo Enzima ,a noi allevatori tanto caro perchè all'origine di tante mutazioni , ci desctrive un solo gene nella sua generosa e complessa attività, al servizio delle cellule o dei Follicoli di cui sono servitori.

Possiamo affermare che un enzima ha diverse espressioni e viene regolato differentemente a secondo le cellule che lo esprimono. Altro che il monaco Mendel .I caratteri determinati dalla evoluzione, è materia complessa e interdisciplinare che i laboratori di ricerche sparsi nel mondo, ogni giorno ci raccontano.

Serve solo l'umiltà di ascoltarli per capire la magia della vita.

andriano giuseppe
Avatar utente
Andriano Giuseppe
 
Messaggi: 3742
Iscritto il: 27 giugno 2011, 12:20

Re: Alla scoperta delle penne del canarino

Nuovo messaggiodi Andriano Giuseppe il 13 luglio 2016, 8:25

Sono in attsa di un nuovo contratto con Imageschak per rincominciare la pubblicazioni delle mie splendide Micrografie.

A presto.........................andriano giuseppe
Avatar utente
Andriano Giuseppe
 
Messaggi: 3742
Iscritto il: 27 giugno 2011, 12:20

Re: Alla scoperta delle penne del canarino

Nuovo messaggiodi Andriano Giuseppe il 17 luglio 2016, 16:54

Prova da Imageschak di micrografia di penna di canarino Nero Topazio rosso mosaico : Deposito di Melanina
sullu Barbe.

Conscenze e nuove tecnologie portano al rinnovamento della mente.

andriano giuseppe
Immagine
Avatar utente
Andriano Giuseppe
 
Messaggi: 3742
Iscritto il: 27 giugno 2011, 12:20

Re: Alla scoperta delle penne del canarino

Nuovo messaggiodi Andriano Giuseppe il 17 luglio 2016, 17:45

Prove da Imagescghak di bellissima mia micrografia di penna vicino al becco di Personatus Lutino : La Melanina non è scomparsa ma è visibilmente presente.

Straordinaria è la vita, se si compongono nuovi spazi....................andriano giuseppe
Immagine
Avatar utente
Andriano Giuseppe
 
Messaggi: 3742
Iscritto il: 27 giugno 2011, 12:20

Re: Alla scoperta delle penne del canarino

Nuovo messaggiodi Andriano Giuseppe il 19 luglio 2016, 19:06

Rachide di penna di canarino Nero Opale rosso mosaico :

-- Melanina sferoidale la cui composizione chimica è sconosciuta al mondo scientifico. Molti istituti di ricerca
stanno cercando di scoprire la complessa e delicata struttura della Melanina al fine di utilizzarla in numerose
e nuove applicazioni industriali.Non si riesce a comprendere come faccia a dissipare l'energia che assorbe
dai raggi solari.

andriano giuseppe
Immagine
Avatar utente
Andriano Giuseppe
 
Messaggi: 3742
Iscritto il: 27 giugno 2011, 12:20

PrecedenteProssimo

Torna a LABORATORI COLORE

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti