A.D. 2014 - le solite mostre?

Discutiamo di Mostre Ornitologiche, pubblicizziamo eventi collegati al Mondo Ornitologico.

A.D. 2014 - le solite mostre?

Nuovo messaggiodi alex&mauro il 4 luglio 2014, 14:23

Permettetemi di aprire questo post, anche per evadere da dei processi che essenzialmente non troverebbero mai conclusione. Mi pongo da oltre un anno questa domanda. Andriano ci andrebbe a nozze perchè riguarda la crisi.
Siamo giunto nel 2014 e, benchè si tentino di celare, i problemi delle mostre ornitologiche sono evidenti.
Anni fa eravamo la nazione sull'orlo del risibile per le troppe internazionali. Oggi se ne ricontano davvero poche. Il calendario mostre del 2014 mi sembra più povero di qualsiasi precedente e purtroppo, questo il rammarico, non si assiste a nulla che sia straordinariamente condivisibile.
La crisi ha fatto il suo. L'altra parte l'avrà amministrata la negligenza.
Sembra quasi, come un'abitudine, che i problemi che sono in casa nostra sono sempre problemi che non ci riguardano da vicino. Eppure, non ci vuole molto a fare una previsione.
Ho letto di un parco giudici in soprannumero e nessuno ci parla delle mostre ornitologiche che evidentemente diminuiscono. Da una parte si parla di riorganizzare i giudici, perchè uno se ne starebbe occupando, dall'altra nessuno si chiede dove andranno a giudicare e a quali costi dovranno andare, perchè se la presenza farà registrare un calo, allora il "cane si morde la coda". State sicuri che manderanno quelli più vicini che costano meno ed è logico che qualità e quantità faranno a pugni. Sicuramente le varie associazioni intenderanno offrire la propria proposta espositiva cercando di mettere un richiamo, ma mi perdonino di creatività non ne ho percepita mai molta in giro.
Ora chiedo, giusto per partire da un punto stabile. Se solo ci si rende conto che la situazione è quella che è, conviene mantenere i costi di ingabbio ad un prezzo che se erano già obiettabili gli anni passati saranno certamente il freno al motore?
Non credo ci voglia Nostradamus ... Anche Reggio Emilia dovrebbe iniziare a ricalibrare l'offerta. Ma loro possono aspettare perchè hanno il privilegio di una grande attrazione.
Non vorrei essere retorico, ma qualcuno ha fatto riferimento a dei Mandrake. Non credo, però, bisogna arrivare alla fantasia per iniziare a mettere delle sane linee guide, non credo ci voglia un anno o due per iniziare a programmare il nuovo marketing, perchè questo è un prodotto che comunque rientra nella sfera del movimento economico, perchè in questa barca ci stanno dentro tutti, dall'ultimo socio iscritto, alla più grande ditta. Dal giudice, al presidente di associazione.
Allevamento del Canarino di Colore alex&mauro MONTANARO
Siamo presenti nelle importanti mostre
Tel. 333 2183688
email: info@hobbycanarini.it - http://www.hobbycanarini.it
Avatar utente
alex&mauro
 
Messaggi: 4661
Iscritto il: 18 agosto 2008, 13:38
Località: Chieti - Abruzzo

Re: A.D. 2014 - le solite mostre?

Nuovo messaggiodi Occhipinti Davide il 4 luglio 2014, 21:25

Saranno in pochi gli allevatori che potranno sostenere dei costi abbastanza alti, pian piano si sta perdendo la cognizione con la realtà, semmai ce ne fosse stata una in questi anni. La triste verità è che l'impoverimento generale in questo Paese, continuerà ancora a lungo, e la politica non ci aiuta: giusto oggi PD, Lega, Scelta Civica e FI, hanno votato contro l'abrogazione della nefasta riforma Fornero. Il premier Renzi parla di flessibilità, accordi che permetterebbero agli Italiani di pagare con calma un enorme quanto illecito debito... ma da Strasburgo arriva la prima smentita da Barroso, il quale afferma che Mr. Renzi non ha avanzato nessuna richiesta sulla flessibilità, e che le regole valgono per tutti per cui ... niente storie di sorta, e per fortuna le bugie hanno le gambe corte. Amen.

Alla luce di questo io penso che i tempi che verranno saranno non duri, ma durissimi! Solo coloro che avranno denaro e tempo a disposizione potranno partecipare di questo passo alle mostre, un qualcosa che verte sempre più su un lusso che molti non potranno permettersi. Era questo che volevamo? Non credo affatto, e sebbene la maggior parte del popolo dorme su allori immeritati, la realtà cambia di giorno in giorno, e intano si fa fatica a rientrare di 2/3 delle spese, il che sarebbe per molti una non piccola soddisfazione.

Per le mostre molte associazioni faticano già come hai detto e la gente disposta ad organizzarle sono poche, e non ci saranno per sempre; alcune non ce la fanno altre a farne una l'anno e neanche tanto grande danno via anche l'anima e non basta: la mancanza di locali, le spese folli, la carenza di sponsor locali che a loro volta avvertono la crisi (tant'è che molti premi ormai sono composti da prodotti tipici) vedono una scarsa risposta di adesioni, il che tradotto significa bilanci in negativo in molti casi.

Se oggi i soci sono 19.000, tra dieci anni saranno neanche la metà (Sono ottimista). Per coloro che resteranno in questo Paese, sarebbe un bene che la FOI cominciasse a cambiare testa e anche alla svelta, perché alla luce di quanto ho esposto, vorrei anche ricordare qualcosa di abbastanza scontato, cioè: NO MOSTRE, NO ANELLINI, NO FOI... e pare che i giovani siano i primi ad avere le idee chiare su questo punto, e visto che ai vertici hanno deciso per rimanere sulla vecchia strada (?), questo sarà il destino di quei pochi che un domani comporranno la federazione che oggi ha il dovrebbe essere più RESPONSABILE e certamente onesta.
Je suis Charlie
Avatar utente
Occhipinti Davide
 
Messaggi: 985
Iscritto il: 5 febbraio 2013, 17:56
Località: Ragusa (Rg)

Re: A.D. 2014 - le solite mostre?

Nuovo messaggiodi Giovanni Foti il 5 luglio 2014, 0:04

Occhipinti Davide ha scritto: ...............e visto che ai vertici hanno deciso per rimanere sulla vecchia strada (?), questo sarà il destino di quei pochi che un domani comporranno la federazione che oggi ha il dovrebbe essere più RESPONSABILE e certamente onesta.


Non Amo le cose dette e non dette ....... che rimangono a mezz'aria!!

In cosa la FOI è disonesta??!!!

Cosa intendi dire- ESPLICITAMENTE.

Se conosci qualcosa di preciso, che non conosciamo, sarebbe corretto che tu informi i partecipanti a questo forum.

saluti

Gianni
La libertà non è un fine, è un mezzo. Chi la scambia per un fine, quando la ottiene non sa che farsene.
Nicolás Gómez Dávila

foti.gianni@yahoo.it
Avatar utente
Giovanni Foti
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 3 febbraio 2014, 14:09
Località: ROMA

Re: A.D. 2014 - le solite mostre?

Nuovo messaggiodi Dario Mazzone il 5 luglio 2014, 0:26

Giovanni, credo che tu ti stia infervorando per nulla. Ultimamente ti leggo abbastanza critico nei nostri confronti, e la cosa va più che bene a patto che si comprenda a pieno ciò che viene scritto e da te criticato. Assodato che Davide non abbia bisogno di alcun ambasciatore, e acclarato che non è uno che si nasconde dietro mezze frasi, sono sicuro che egli stia parlando di onestà intellettuale.
Già, perché la mancanza di comunicazione agli allevatori, le promesse fatte e non mantenute, i progetti pubblicizzati, richiesti a dei professionisti e poi mai realizzati o, peggio, fatti realizzare da terze persone sfruttando la base progettuale già posta in essere, sono tutti comportamenti che denotano una certa carenza di onestà intellettuale.
Altri tipi di onestà non sono messi in dubbio in questa sede.
...fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza...
cell. 335 7545894
Allevo:
Satiné a fattore bianco - Isabella Pastello a fattore bianco
Agata Pastello giallo mosaico - Lizard
Avatar utente
Dario Mazzone
 
Messaggi: 814
Iscritto il: 22 agosto 2012, 14:11
Località: Taranto

Re: A.D. 2014 - le solite mostre?

Nuovo messaggiodi Giovanni Foti il 5 luglio 2014, 1:07

Carissimo Dario,
io ho un limite (come credo che si intuisca - e non faccio nulla per nasconderlo) amo parlare chiaro!!!
Non amo le frasi che lasciano intendere, senza dire (esplicitamente) cio che si sa o si ritiene di sapere;

E' un mio limite, Lo ammetto.

Noi viviamo in un paese in cui si mandano messaggi! (dalla politica all'associazionismo)
Uno degli aspetti, assolutamente, negativi di questo "Modus Comunicandi" è che coloro che non conoscono le cose - non capiranno mai!

Quando Davide scrive della mancanza di ONESTA' dei dirigenti FOI (intellettuale è un termine dedotto da Te = acqua sul fuoco), chiedere di sapere di più - credo sia il minimo!
Altrimenti di cosa discutiamo? Di Lana Caprina?

Dario Mazzone ha scritto:
Giovanni, credo che tu ti stia infervorando per nulla. Ultimamente ti leggo abbastanza critico nei nostri confronti,


Questo è un forum- Un Agora in cui si discute liberamente , magari animatamente ma non ci si deve infervorare . A me non succede Mai. Lo posso assicurare......
E' una "Piazza" in cui ognuno di noi (senza offendere nessuno) interviene esplicitando il proprio pensiero!
Non penso che si debba avere sempre un "Idem Sentire"!!!

In alcuni frangenti posso essere o non essere d'accordo con TIZIO, in altri con CAIO, in altri ancora con SEMPRONIO!
In ogni caso sono sempre valutazioni singole.

Quando tu dici che mi; leggi "critico nei nostri confronti" - poiché tu non usi, solitamente, il plurale maiestatis :D :D :D a chi ti riferisci?!! Ho sempre pensato che in questo forum si intervenisse singolarmente e non per gruppi.

Spero di non essermi sbagliato!!

Un ultima cosa, quando dici:

Dario Mazzone ha scritto:
.............. i progetti pubblicizzati, richiesti a dei professionisti e poi mai realizzati o, peggio, fatti realizzare da terze persone sfruttando la base progettuale già posta in essere,.........


di cosa stai "parlando"??

Saluti

Gianni
La libertà non è un fine, è un mezzo. Chi la scambia per un fine, quando la ottiene non sa che farsene.
Nicolás Gómez Dávila

foti.gianni@yahoo.it
Avatar utente
Giovanni Foti
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 3 febbraio 2014, 14:09
Località: ROMA

Re: A.D. 2014 - le solite mostre?

Nuovo messaggiodi Occhipinti Davide il 5 luglio 2014, 8:24

Giovanni Foti ha scritto:
Occhipinti Davide ha scritto: ...............e visto che ai vertici hanno deciso per rimanere sulla vecchia strada (?), questo sarà il destino di quei pochi che un domani comporranno la federazione che oggi dovrebbe essere più RESPONSABILE e certamente onesta.


Non Amo le cose dette e non dette ....... che rimangono a mezz'aria!!

In cosa la FOI è disonesta??!!!

Cosa intendi dire- ESPLICITAMENTE.

Se conosci qualcosa di preciso, che non conosciamo, sarebbe corretto che tu informi i partecipanti a questo forum.


Ciao Gianni, fughiamo subito il tuo dubbio, ma permettimi una necessaria premessa (io amo arricchire di verità ciò che scrivo, anche a costo di sviare un po', ma è necessario in questo contesto). Il mio discorso tendeva a fare un quadro abbastanza triste di quel che è oggi il panorama Italiano e della POVERTA' che avanza inesorabile. Ogni giorno in Italia CINQUECENTOCINQUANTASEI (556) persone approssimativamente (non calcolando quelli in nero) perdono il posto di lavoro, di cui il 90% non ne ritrova più, anche grazie a quella VILE RIFORMA FORNERO che è stata sostenuta fino a ieri da PD -FI per cui, chi ha più di 29 anni difficilmente potrà difficilmente trovare un lavoro, mentre chi lo perdesse l'attuale governo ha fatto sapere che potrà anche IMPICCARSI.

Ora, di queste CINQUECENTOCINQUANTASEI persone che giornalmente perdono il posto, ci saranno anche allevatori no? Ben sapendo questo, la FOI come si sta muovendo al riguardo? Davvero si pensa che basti un po' di pubblicità per portare nuovi iscritti? Davvero si pensa che i giovani appassionati siano disposti a pagare una quota annuale con tutti gli annessi e connessi, per una piattaforma che forse (togliamo il forse?) stava anche stretta ai nonni di questi? E ancora, ma davvero ci si vuole illudere che la FOI sia indispensabile OGGI per coltivare la passione dell'ornitologia?? Perché e in cosa? IN NIENTE, almeno allo stato attuale.

Il non correre ai ripari, dinnanzi a tutto questo, denota soltanto un manipolo di persone che vivono in una "bambagia" ed estranee ad un contesto catastrofico (sì, il termine esatto è CATASTROFICO) in cui versa oggi il Paese. Il non corrervi ai ripari, per MIGLIORARE un servizio rendendolo indispensabile, ergo facendo capire che bisogna fare fatti e non chiacchiere; sarebbe la strada giusta per garantire, nonostante tutto, l'aiuto e la sopravvivenza di molti allevatori che a breve non sentiranno più quell'esigenza di CACCIARE solo i soldini che incidono non poco sul bilancio famigliare.
Ora, la mancanza di ONESTA' INTELLETTUALE e l'essere IGNAVI o peggio ancora COMPLICI di questo VECCHIO che avanza, è esecrabile dal mio punto di vista e DISONESTO, perché sa o finge di non vedere le conseguenze che verranno (non che potrebbero arrivare, ma che VERRANNO): la cuccagna è finita, solo che ancora molti non se ne vogliono rendere conto. Io per primo ho voluto dar loro fiducia, A TUTTA LA SQUADRA intendo, ma fatemi capire: ho sbagliato? Abbiamo sbagliato e siamo cascati nella loro demagogia o qualcosa si muove, e SE qualcosa si muove, COSA?!

Scusami se mi sono dilungato troppo, ma ci tenevo a mollare qualche CEFFONE in tutte le direzioni, non per l'ultima in quella politica "italiana" poiché è vero, ogni paese ha il governo che merita: evidentemente noi Italiani meritiamo il PEGGIO. Ce lo siamo guadagnato a suon di stupidità e superficialità. Continuiamo a seguire le Televisioni, che ci disinformano BEN bene e non per ultimo ci condizionano nella via sbagliata, anche se molti pensano di NO (Sbagliando).

Cordialmente
Je suis Charlie
Avatar utente
Occhipinti Davide
 
Messaggi: 985
Iscritto il: 5 febbraio 2013, 17:56
Località: Ragusa (Rg)

Re: A.D. 2014 - le solite mostre?

Nuovo messaggiodi admauri il 5 luglio 2014, 12:34

buongiorno
molto interessante questa discussione. Quoto in toto quanto scrive Mauro e convengo su gran parte degli intereventi. Cerco di dire la mia come presidente (forse anomalo) di Associazione che da anni organizazza una mostra che ha, eccetto lo scorso anno, sempre incrementato ingabbi e questo è dovuo, a mio avviso, al fatto che abbiamo cercato di rispondere alle richieste degli alelvatori partecipanti. So che lo scorso anno delle ipotizzate 130 mostre se sono state effettuale 95 (scusate quanche eventuale imprecisione numerica)...una percentuale molto alta che non serve commentare oltre. Quali possono essere le cause...che poi sonole stesse per le quali ci troviamo con le "solite mostre" di anno in anno.
Sicramente, come dice Davide in premessa, la crisi è sinonimo di POVERTA' per determinate famiglie ma cerdo anche che ci sia una sorta di staticismo a tutti i livelli Associativi.
I costi sono sempre più elevati, gli aiuti chiaramente sempre meno, le idee innovative, quando ci sono e se ci sono, sono a volte,di difficile effettuazione i costi d'ingabbio, nonostante le buone intenzioni sono rimasti elevati per cui...p come il gatto che si morde la coda.
Per esperineza personale dico anche che le idee innovative spesso sono portate da qui quattro gatti (per restare in tema) che si sobbarcano il lavoro di una Associazione. Non dimentichiamo poi che nel nostro ambiente, a differenza di altri ambiti Associazionistici, le persone maggiormente attive sono pur sempre degli allevatori, spesso giudici, comunque persone che hanno spesso più funzioni.
Non c'è anche un cambio generazionale...le persone sono sempre le stesse...e, da una mia personale analisi del tun over dei soci spesso non sono emerse precise cause se non le solite (fine allevamento, spazi inesistenti, trasferimenti ecc.). Quali sono i rimendi?...non lo so...ma credo che sarebbe aupicabile una diversa impostazione delle manifestazioni più ridotte sia nei tempi che nei costi delle premiazioni e negli ingabbi. Giudizi in diretta (tipo Fringillia)...una diversa funzione dei Raggruppamenti a cui dovrebbere essre demandate delle funzioni...e ultimo ma forse primo per importanza il recupero, da parte dei soci, dell'orgoglio di appartenenza a una Associzione in cui dovrebbero sentirsi legati e contribuire in forma decisamente più attiva.
saluti a tutti
maurizio adami VW83
Adami Maurizio (VW83)
giudice canarini di colore
admauri
 
Messaggi: 33
Iscritto il: 23 settembre 2009, 11:00

Re: A.D. 2014 - le solite mostre?

Nuovo messaggiodi Occhipinti Davide il 5 luglio 2014, 13:00

Certamente bisognerà cominciare a ridimensionare tutto, dai costi di iscrizione alla FOI per arrivare alle mostre includendovi i costi delle riunioni, che spesso purtroppo sono solo uno spreco di soldi che volge le spalle a quanto potrebbe essere investito in del materiale a disposizione dei soci, sia gratuito che anche a pagamento di "una tantum" per rientrare quantomeno nelle spese del costo vivo. Materiale che serve per la formazione corretta di qualsiasi allevatore, che dia le basi quindi e che aiuti novizi e altri a compiere i primi corretti passi, evitando loro di fare quei clamorosi errore che potrebbero determinare una loro veloce dipartita.
Abbiamo in questi anni messo in campo delle premesse importanti per poter iniziare tutti insieme a ragionare meglio in quel che la nuova era ci porta; non certo una cornucopia di gioia, ma non abbiamo scelta se non cominciare ad adattarci alle condizioni più estreme, almeno per coloro i quali con un po' di fortuna riusciranno a rimanere in Italia, poiché intuibile che molto giovani andranno a rimpinguare le associazioni all'estero a questo punto: demerito di questo governo colluso con le mafie, e chi vuol capire capisca.

La Foi oggi sta attraversando una di quelle fasi che ne determineranno la sopravvivenza in futuro. Si potrà lavorare su molteplici branche per arginare al massimo il danno che stiamo già vedendo anche col ricambio generazionale, e si potrà pur sempre fare in modo di MIGLIORARE all'estremo un servizio tagliando tutti i costi superflui dalle CENE CON AMICI, PARENTI E AGGREGATI, ALLE RIUNIONI INUTILI; insomma cominciamo ad osservare con attenzione TUTTO CIO' CHE OFFRE UNA VALIDA ALTERNATIVA, perché la FOI in tutto questo ha il DOVERE di intervenire prendendo delle posizioni che rifuggano il solito lassismo a cui abbiamo assistito in questo ventennio.
Avevamo iniziato bene, si parlava di una squadra progetti LEGGASI CERVELLI che avessero spremuto le meningi e lavorato nella giusta direzione insieme al CDF o se preferiamo con la "supervisione o assistenza" ma sempre lavoro di squadra; si era parlato di migliorare il settore della comunicazione e dell'informazione, c'erano tutte le premesse grazie anche ad una lista di progetti presentata e sicuramente sempre migliorabile per poter apportare tanta di quella innovazione da far invidia a tutta Europa, e invece al momento possiamo solo sottolineare il solito silenzio assordante, e voci di corridoio che consiglierebbero a chi di dovere di non intervenire in forum perché non sta bene? Ma chi è quell'idiota di proporzioni gargantuesche che potrebbe mai affermare una cosa così stupida?
Questo forum è fatto da allevatori, non siamo né politici né i furbetti della situazione, personalmente, COME HO GIA' SCRITTO IN ALTRE CIRCOSTANZE, NON me ne frega niente né di una poltrona, né di un posto di rilievo (che ci faccio? Il pavone scemo con gli amici???) né altro, vorrei solo - senza usare SOFISMI come invece fanno ben altri (o le "supercazzole" di altri ancora per non farti capire nulla ) poter dire un giorno: "LA FOI C'è! È presente in tutto per tutto e sono orgoglioso di farne parte". Un servizio che dia agli allevatori quello che finora non ha mai dato né si è sognata di fare perché facile fissarsi nella routine piuttosto che cercare sempre il modo di fare DEL NOSTRO MEGLIO.

Cordialmente
Je suis Charlie
Avatar utente
Occhipinti Davide
 
Messaggi: 985
Iscritto il: 5 febbraio 2013, 17:56
Località: Ragusa (Rg)

Re: A.D. 2014 - le solite mostre?

Nuovo messaggiodi Giovanni Foti il 5 luglio 2014, 14:45

Carissimo Davide,
riguardo la tua disamina circa la situazione economico/sociale in Itala sono d'accordo!

Quello che non comprendo (ma, sicuramente è un altro dei miei limiti) è il paragone con l'attività del nuovo CDF FOI!

Quando tu scrivi:
Occhipinti Davide ha scritto:Ora, la mancanza di ONESTA' INTELLETTUALE e l'essere IGNAVI o peggio ancora COMPLICI di questo VECCHIO che avanza, è esecrabile dal mio punto di vista e DISONESTO, perché sa o finge di non vedere le conseguenze che verranno (non che potrebbero arrivare, ma che VERRANNO): la cuccagna è finita, solo che ancora molti non se ne vogliono rendere conto. Io per primo ho voluto dar loro fiducia, A TUTTA LA SQUADRA intendo, ma fatemi capire: ho sbagliato? Abbiamo sbagliato e siamo cascati nella loro demagogia o qualcosa si muove, e SE qualcosa si muove, COSA?!


A cosa ti riferisci nello specifico?
Cosa dovrebbero avere già fatto i componenti del Nuovo CDF? (assodato che sono 2 mesi e 10 giorni che sono stati eletti)
E' soprattutto; ... delle cose che hanno fatto (premetto che io non ne conosco - ma vivo un po' lontano da Piacenza) dove hanno sbagliato?

Le critiche al loro operato, mi sembra, sono già "operative " da molte settimane! :shock: :shock: :shock:

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Per quanto riguarda, invece, gli Interventi relativi all'argomento in oggetto - postati da Te e da Maurizio Adami. Condivido totalmente.

E' sugli aspetti strutturali che DEVE intervenire il CDF:
Abbattimento delle quote d'iscrizione x i Minori!
Assistenza alla formazione!
Riformulazione dei compiti dei Raggruppamenti (adesso sono scatole vuote - e l'iniziativa è lasciata alla buona volontà e alla capacità dei singoli Presidenti)!
Formazione dei Presidenti e segretari d'associazione!

Per tutto il resto , però, è determinante l'attività delle singole associazioni; che spesso non brillano x capacità.
Il contenimento delle spese (per le mostre) è essenziale. Ma continuiamo a vedere premiazioni speciali in ORO.
Non servono a nulla se non ad appesantire il bilancio mostra.

Per quanto riguarda le spese accessorie delle associazioni:

Occhipinti Davide ha scritto:..........tagliando tutti i costi superflui dalle CENE CON AMICI, PARENTI E AGGREGATI, ALLE RIUNIONI INUTILI; insomma cominciamo ad osservare con attenzione TUTTO CIO' CHE OFFRE UNA VALIDA ALTERNATIVA, perché la FOI in tutto questo ha il DOVERE di intervenire prendendo delle posizioni che rifuggano il solito lassismo a cui abbiamo assistito in questo ventennio.


Essendo di competenza esclusiva delle singole associazioni non credo spetti ne' della FOI né, tantomeno, a NOI entrare del merito di queste scelte!


saluti

Gianni
La libertà non è un fine, è un mezzo. Chi la scambia per un fine, quando la ottiene non sa che farsene.
Nicolás Gómez Dávila

foti.gianni@yahoo.it
Avatar utente
Giovanni Foti
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 3 febbraio 2014, 14:09
Località: ROMA

Re: A.D. 2014 - le solite mostre?

Nuovo messaggiodi Occhipinti Davide il 5 luglio 2014, 15:15

Giovanni Foti ha scritto:Carissimo Davide,
riguardo la tua disamina circa la situazione economico/sociale in Itala sono d'accordo!

Quello che non comprendo (ma, sicuramente è un altro dei miei limiti) è il paragone con l'attività del nuovo CDF FOI!

Quando tu scrivi:
Occhipinti Davide ha scritto:Ora, la mancanza di ONESTA' INTELLETTUALE e l'essere IGNAVI o peggio ancora COMPLICI di questo VECCHIO che avanza, è esecrabile dal mio punto di vista e DISONESTO, perché sa o finge di non vedere le conseguenze che verranno (non che potrebbero arrivare, ma che VERRANNO): la cuccagna è finita, solo che ancora molti non se ne vogliono rendere conto. Io per primo ho voluto dar loro fiducia, A TUTTA LA SQUADRA intendo, ma fatemi capire: ho sbagliato? Abbiamo sbagliato e siamo cascati nella loro demagogia o qualcosa si muove, e SE qualcosa si muove, COSA?!


A cosa ti riferisci nello specifico?
Cosa dovrebbero avere già fatto i componenti del Nuovo CDF? (assodato che sono 2 mesi e 10 giorni che sono stati eletti)
E' soprattutto; ... delle cose che hanno fatto (premetto che io non ne conosco - ma vivo un po' lontano da Piacenza) dove hanno sbagliato?

Le critiche al loro operato, mi sembra, sono già "operative " da molte settimane!


Certamente e grazie per la domanda, di sicuro mi sono espresso male e rettifico: QUANTO scritto avrebbe valore NEL CASO si perpetrasse l'immobilismo, una delle paure che purtroppo nostro malgrado pare stia concretizzandosi giorno dopo giorno. Dobbiamo ammettere che ad oggi non si è mossa una foglia a parte sentire parlare del lavoro di Diego, ma tutto il resto della "ciurma" cosa fa? Tiene d'occhio colui che lavora?? Suvvia, so bene che tre mesi sono pochi per vedere dei risultati, ma so anche altrettanto bene che questi non arriveranno dal nulla, visto che non s'è cominciato a fare qualcosa: che abbiano ripreso la moda dell'anno sabbatico? :P

Se si sta per costruire un palazzo, prima vediamo lo scavo, poi pian piano le fondamenta con pilastri e così via fino alla fine della costruzione... ma se vedo un campo vuoto con una gru dismessa di fianco e una catasta di materiale ammucchiato, non posso certo pensare ci siano dei "lavori in corso", bensì "ci saranno lavori in corso"; col senno del poi aspettiamo cosa? Mi pare (MAGARI SBAGLIO e se così fosse mi smentiranno) NON si sia mosso un solo dito, a dimostrazione che l'unica cosa che irrompe il forum, è il silenzio. Pertanto, VISTO e considerato che qualcuno (un imbecille di sicuro o imbecilli) non vuole che altri scrivano in forum per dare un doveroso ragguaglio, queste sono le mie ovvie conclusioni laddove la TRASPARENZA rimane per l'ennesima volta qualcosa di non condivisibile proprio da tutti, e questo a mio modesto avviso è già oltre il sospetto: una quasi certezza.


Giovanni Foti ha scritto:Per quanto riguarda, invece, gli Interventi relativi all'argomento in oggetto - postati da Te e da Maurizio Adami. Condivido totalmente.

E' sugli aspetti strutturali che DEVE intervenire il CDF:
Abbattimento delle quote d'iscrizione x i Minori!
Assistenza alla formazione!
Riformulazione dei compiti dei Raggruppamenti (adesso sono scatole vuote - e l'iniziativa è lasciata alla buona volontà e alla capacità dei singoli Presidenti)!
Formazione dei Presidenti e segretari d'associazione!

Per tutto il resto , però, è determinante l'attività delle singole associazioni; che spesso non brillano x capacità.
Il contenimento delle spese (per le mostre) è essenziale. Ma continuiamo a vedere premiazioni speciali in ORO.
Non servono a nulla se non ad appesantire il bilancio mostra.

Per quanto riguarda le spese accessorie delle associazioni:

Occhipinti Davide ha scritto:..........tagliando tutti i costi superflui dalle CENE CON AMICI, PARENTI E AGGREGATI, ALLE RIUNIONI INUTILI; insomma cominciamo ad osservare con attenzione TUTTO CIO' CHE OFFRE UNA VALIDA ALTERNATIVA, perché la FOI in tutto questo ha il DOVERE di intervenire prendendo delle posizioni che rifuggano il solito lassismo a cui abbiamo assistito in questo ventennio.


Essendo di competenza esclusiva delle singole associazioni non credo spetti ne' della FOI né, tantomeno, a NOI entrare del merito di queste scelte!


saluti

Gianni


NO NO, io mi riferivo agli sprechi in FOI, non parlavo della associazioni. Abbiamo assistito a sprechi di ogni tipo in questi anni, come quella fantomatica riunione del comitato di redazione I.O. della quale non si è saputo nulla per fare UN (1) esempio: né dei costi della stessa, né a cosa sia servita nella fattispecie (utilità? Zero). Una riunione su skype - come dicevo tempo fa- avrebbe fatto risparmiare un fracco di soldi che avrebbero potuto trovare un'utilità migliore.

Per quanto riguarda le premiazioni in oro, dubito fortemente che qualche associazione operativa abbia ancora la forza per poterle portare avanti. Ci basti pensare che oggi, tutt'al più vengono preferiti prodotti tipici più che altro, generalmente regalati dagli sponsor. MAGARI non sono bene informato su ciò che accade in alcune mostre, ma non sento parlare di oro da almeno 8 anni buoni.
Je suis Charlie
Avatar utente
Occhipinti Davide
 
Messaggi: 985
Iscritto il: 5 febbraio 2013, 17:56
Località: Ragusa (Rg)

Prossimo

Torna a Mostre ed Eventi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti

cron